Una Porsche 911 da corsa in viaggio per Vienna – Test Video

Che succede a percorrere le strade della capitale austriaca con una pronto corsa in livrea Martini Racing?

Vienna è una delle città più eleganti del mondo, questo lo sanno tutti. L’Austria ha una delle forze di polizia più severe d’Europa, anche in questo caso non serviva il Drive Experience per scoprirlo. Quindi, cosa potevamo inventarci per rompere la monotonia wursteliana di queste due grandi verità?

Insieme a Maxilite Wheels che ci ha invitato, abbiamo deciso di prendere la loro 911 da corsa tributo RS Martini Racing e spararla a cannone verso sud della capitale, per poi iniettarci in Vienna a notte fonda e svegliare tutti con il suono del suo scarico sferragliante.

La macchina, oltre ad essere Steve McQueen approved, è di una bellezza senza tempo.

E’ resa ulteriormente interessante ai miei occhi da un motore 3.0 cc più recente della scocca (1972) con 220 cv e rigorosamente raffreddato ad aria.

Non me ne voglia l’attuale signora Cironi ma il suono delle ventolone è sempre uno spettacolo. Poi dischi anteriori della 993 con pinze 964 RS e freni posteriori della 3.3 Turbo, così come le barre stabilizzatrici e antirollio, cambio corto e differenziale autobloccante al 40%.

“La scuola Porsche 911 insegna la sensibilità, soprattutto sulle prime versioni questa è proprio la parola chiave: SENSIBILITA”.

Bisogna avere un diverso tipo di cautela con lo sterzo, i freni e l’acceleratore. Se ci mettiamo poi la potenza corposa e sempre pronta, oltre alla precisione dell’anteriore, evitare di esagerare in curva o di essere frettolosi diventa veramente difficile.

L’errore più frequente, classico del neofita sulla 911, è la fretta.

Non sono macchine che accettano una guida sporca e testarda ma, una volta comprese, possono veramente volare”.

Scheda Tecnica Porsche 911:

Motore posteriore, a sbalzo, 6 cilindri boxer
Cilindrata 2994 cm3
Potenza massima 220 CV
Coppia massima N.D.
Telaio Scocca portante
Sospensioni anteriori Avantreno a ruote indipendenti, bracci oscillanti trasversali, barre di torsione longitudinali
Sospensioni posteriori Retrotreno a semiassi oscillanti, bracci longitudinali di guida, barre di torsione – Ammortizzatori idraulici
Freni a disco (modificati 993 con pinze 964 ant e 3.3 T post)
Cambio 5 rapporti + RM
Sterzo cremagliera
Peso 1030 kg
Velocità massima 240 km/h
Accelerazione 0-100 km/h 5,5 s