Imparare dalla proprie radici (e da una GT Junior)

Alfa Romeo Gt Junior

Dal versante opposto della collina, la strada serpeggia verso il basso in una serie di tornanti terza/seconda, fra querce, vigneti e caseggiati.
Seguo quel percorso svilupparsi sotto di me, ad almeno 150 metri più in basso, appollaiato sulla staccionata a strapiombo. Il vento agita piano le fronde e un gruppo di ciclisti passa alle mie spalle. Sempre in mezzo…

Alfa Romeo Gt Junior
Faccio un tiro e osservo il fumo finché non sparisce tra le nuvole alte e bianche, in una giornata di pieno sole. Una nuvola è però qui con me, sulla terra, parcheggiata al mio fianco. Guarda anche lei la strada in basso, lo so che lo fa, e non vede l’ora di insegnarmi qualcosa di nuovo, qualcosa che se non fosse per lei andrebbe sbiadendo col tempo. Osservo i suoi fari tondi, i Millerighe e i teorici delle fiancate.

Non siamo qui, io e lei, a dirvi come tutto è cominciato. Vogliamo parlarvi del presente e quindi è ora. È ora, dopo 43 anni dalla sua nascita e dopo 25 dalla mia. È ora che apro la portiera e sotto i guanti in pelle sento il volante Hellebore. È ora che giro la chiave e i tromboncini amplificano la sinfonia. È ora che inserisco la prima, la seconda. È ora che mi sento vivo.

Alfa Romeo Gt Junior
Curve e rettilinei, scala, ingrana. È un discorso, una conversazione, a volte una discussione, ma sempre un insegnamento. Non c’è modo di spiegare altrimenti il guidare una GT Junior del ’74. La mia GT Junior.
Mi ritrovo a sorridere, a parlarle.
“Ah è così?”
“Cazzo sei fuori?”
“Vai, vai”
Ci lanciamo in discesa libera, un pò di culetto qua e là, un vecchio contadino smette di lavorare per salutarmi. Basta questo, oggi, per farmi capire che tutto va bene.

Alfa Romeo Gt Junior
Tuttavia penso che qualcosa su Bianca sia il caso di raccontarvelo. Ebbene, lei è il traguardo di una ricerca durata circa due anni su tutto il territorio italiano, isole comprese. L’idea di partenza, mia e di mio padre, era generalizzata e non finalizzata ad un marchio ben preciso: pensate che siamo partiti dal ricercare un’americana, una Mustang o una Chevy nata e cresciuta tra il ’60 e il ’75 magari, ma i costi troppo elevati ci hanno fatto desistere dopo poco.

La nostra non è stata solamente una ricerca “materiale”, ma direi anche una ricerca interiore per rintracciare l’auto che più potesse rappresentarci e, nel contempo, andare d’accordo con le nostre tasche ovviamente (altrimenti a quest’ora avrei un garage di almeno due piani). La risposta è stata: Alfa Romeo.

Alfa Romeo Gt Junior
Un paio d’anni fa i prezzi erano in procinto di impennarsi terribilmente, le GT Veloce, le Montreal e altre già vantavano richieste consistenti e noi sentivamo la sfiga sulle spalle di non riuscire a trovare per tempo la nostra, prima che tutte fossero fuori portata.

Quello che accadde dopo un bel po’ di ricerca non fu il leggendario barn find che si vede nei video su YouTube ma l’onestà e la franchezza di un signore campano (ironia della sorte, visto che dopo averla cercata per tutta Italia, l’Alfa in questione la trovammo proprio in terra natia dei miei genitori) il quale offriva questa GT Junior che vedete nelle foto ad un prezzo onesto. Fondi sani, interni originali, verniciata discretamente bene (cosa rara, maledetto ‘sto stucco messo come fosse Nutella) e motore in buone condizioni: sarebbe bastata la cosiddetta rinfrescata per farla tornare in forma.

Alfa Romeo Gt Junior
La sua imperfezione, la sua meccanica, la sua tenacia mi parlano. Alcuni vedono il mero oggetto, altri riconoscono la filosofia, la storia e la poesia che c’è dentro tutto questo: ogni componente è una storia, un padre che torna a casa negli anni ’70 dopo una giornata passata in fabbrica, una madre sarta che prepara il pranzo ai figli, le strade, i negoziati nelle vie, i miei genitori poco più che ragazzini, la musica.
Tutto questo non va dimenticato. In un presente vorticoso di nanotecnologie e totale sicurezza, le origini non vanno rinchiuse in un baule in soffitta (o sotto un telo sporco di una rimessa…) Never forget your elders: le origini insegnano ed io sono qui per imparare.

di Davide Ferraiuolo

Alfa Romeo Gt Junior

ACQUISTA ONLINE LE T-SHIRT UFFICIALI DRIVE EXPERIENCE

 

 

 

Condividi !