Materazzi Racconta: “Le mie macchine preferite” – Drive Experience

Quando un Ingegnere ha dato vita a leggende come Ferrari 288, GTO Evoluzione ed F40 è difficile immaginare quale sia rimasta maggiormente presente nel suo cuore. Se poi si pensa che ha progettato anche un’icona dei rally come la Lancia Stratos o un unicorno mai alzato in volo come la Edonis, se non è lui a dircelo, non potremmo mai sapere quale preferisce chi le ha progettate tutte.

Siamo arrivati alla quarta e penultima puntata di “Materazzi Racconta” in cui l’Ingegnere, col suo classico modo di parlare forse faticoso da seguire (come faticose da seguire erano le sue macchine per le povere concorrenti) e a causa delle troppe cose da dire, salta da un argomento all’altro come farebbe un giovane studente di ingegneria al primo anno.

Dunque Stratos, F40, Edonis. Il racconto parte dalla Stratos e alla fine rimane lì mentre noi ci siamo già persi nelle atmosfere del Safari e del Montecarlo con Sandro Munari. Non arriviamo ad ascoltare ciò che gli viene in mente quando si nominano Edonis ed F40, ma poco importa; Abbiamo due video dedicati interamente a loro con Materazzi (clicca qui per vederli).

Spesso può sembrare che il protagonista di questi video pecchi di umiltà, a causa della grande sicurezza che mostra durante i suoi racconti. Questo errore non va fatto. Provate voi a non veder riconosciuto il vostro lavoro più importante e a non avere voce a sufficienza in merito…

Il suo modo di esprimersi è ruvido e sgomitante proprio come le sue macchine. Personalmente mi ha stupito quando ho conosciuto l’ingegnere, nei primi minuti, questo suo impatto. Più andavo avanti e mi abituavo e più capivo però che il riflesso di un carattere così su un motore poteva evolversi solamente in un V8 sputa-fuoco come quello di 288 GTO ed F40.

di Davide Cironi

 

Condividi !